Anche quest'anno sono diversi gli eventi che accompagneranno il Giorno della Memoria a Bologna e provincia. Ecco quelli legati all'ambito musicale.

  • BOLOGNA 

27 gennaio

Libreria Musicale Ut Orpheus - Dalle 19 incontro con Emanuela Marcante Daniele Tonini che parleranno del cabaret, del cinema, del teatro e dei suoi protagonisti provenienti dal mondo ebraico tedesco durante gli anni Venti e Trenta del Novecento.
L'incontro parte dalla figura di Kurt Gerron, straordinario e amatissimo attore, regista e cantante, morto ad Auschwitz dopo la detenzione a Terezin dove fu costretto a lavorare come regista nella produzione del film di propaganda nazista. Attorno a Gerron, protagonista dell'Angelo azzurro assieme a Marlene Dietrich e primo interprete di opere di Brecht si aprirà lo scenario intenso della presenza ebraica nel mondo tedesco dello spettacolo e della musica degli anni Venti e Trenta. Ingresso libero.

Arena del Sole - Ore 21: Una Passione. "Ridere così tanto" musica e teatro nei luoghi dell'Olocausto. Attingendo alla ricchezza di alcuni ritrovati “poeti della vita” - da Moishe Pulaver a Krystyna ywulska, da Felix Porges,  Vítslav Horpatzky, Pavel Weisskopf e Pavel Stránský  a Zdenk Eliáš e Jií Stein, da Itzik Manger e Aaron Lutski a Sholem Aleichem -, ma anche all’avvincente racconto degli eventi di quel tempo, come pure alla dettagliata descrizione delle attività teatrali nel ghetto di Varsavia riportate dall’attore e regista Jonas Turkov, l'intento dello spettacolo è quello di costruire una partitura di parola e musica, narrazioni e scene, che dia testimonianza di un teatro che esplode - segreto e necessario - nel tempo e nei luoghi della coercizione, della violenza e dell’umiliazione per essere forma di protesta e di resistenza attraverso la metamorfosi scenica di una tragica realtà, ma soprattutto strumento della sopravvivenza della dignità umana al di là di ogni volontà di sopraffazione. Posto unico a 12 euro / ridotto 8 euro.

31 gennaio 2016

MUSEO EBRAICO - Dalle 16, La Storia Di Kurt Gerron. Una vita in corsa da Brecht a Terezin”. Uno spettacolo de Il Ruggiero realizzato in collaborazione con l'Istituto di Cultura Germanica di Bologna, con Daniele Tonini (voce recitante, voce, flauto) e Emanuela Marcante (voce recitante, voce, pianoforte).

______________________________________________________________________________

PROVINCIA

  • CASALECCHIO DI RENO

Mercoledì 27 gennaio

Dalle 10.30: Piazzale di Via Toti - Intitolazione a Rita Levi-Montalcini del Piazzale della Casa della Salute. Cerimonia ufficiale di intitolazione, con scopertura di un ovale, del piazzale su cui affaccia la nuova Casa della Salute alla grande scienziata (1909-2012) di origini ebraiche, costretta a lasciare l'Italia dalle leggi razziali nel 1938, Premio Nobel per la Medicina nel 1986 e Senatrice a vita dal 2001 alla scomparsa.
Parteciperà alla cerimonia Piera Levi-Montalcini, nipote di Rita e membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Onlus Rita Levi-Montalcini, nata per assicurare alle donne africane il diritto all'istruzione.
Prima dell'intitolazione, alle ore 10.30 circa, Piera Levi-Montalcini interverrà in Casa della Conoscenza alla narrazione di Simone Maretti dal libro L'amico ritrovato di Fred Uhlman, iniziativa riservata alle scuole secondarie per il Giorno della Memoria 2016.

Venerdì 29 gennaio

Dalle 17 presso la Casa della Conoscenza, "La tregua", lettura-spettacolo del Gruppo Legg'io liberamente tratta dal libro di Primo Levi, di e con Amalia CosiRoberta Graziani e Donatella Vanghi. L'emozionante testimonianza del sofferto viaggio di ritorno dell'autore da Auschwitz all'Italia. Ingresso libero.

27 gennaio 

  • ANZOLA DELL’EMILIA 

Alle 20.30 presso la Sala Polivalente della Biblioteca, proiezione del video del balletto Schindler's List di Tersicore Danza, con la partecipazione delle allieve di Tersicore Danzanzola. La scuola ripropone l’estratto Schindler's List dello spettacolo Movies andato in scena in occasione dell’ultimo saggio. L'evento sarà anticipato dal saluto del Sindaco Giampiero Veronesi e dell’Assessore alla Cultura Danilo Zacchiroli. Letture a cura di Luisa Malaguti.

29 gennaio

  • MOLINELLA

Alle 21.15, presso l'Auditorium, va in scena un appuntamento dedicato della stagione teatrale: “Rapporto su La banalità del male”, con Sandra Cavallini, tratto da “Eichmann in Jerusalem: A Report on the Banality of Evil” di Hannah Arendt. Uno spettacolo teso a ripensare in maniera critica anche il presente, sensibilizzando il pubblico alla libera scelta e alla responsabilità civica e morale.